Traghetto A Itaca dai porti di terraferma (Kyllini/Patrasso) Itinerari, tabella oraria & biglietti online traghetti

Prenotazioni online

Incluso bambini & neonati

Incluso caravan & rimorchi

Incluso bambini & neonati

Incluso caravan & rimorchi

Traghetto A Itaca dai porti di terraferma (Kyllini/Patrasso)

Traghetto A Itaca dai porti di terraferma (Kyllini/Patrasso)

I traghetti per Itaca (Pisaetos) partono da due porti: Kyllini e Patrasso. Il porto di Pisaetos si trova in una piccola pittoresca baia ed è uno dei porti naturali più grandi al mondo, situato nel Mar Ionio a ovest di Itaca, proprio di fronte Cefalonia. Il porto di Itaca si chiama Pisaetòs e si trova sul lato occidentale dell’isola.

Kyllini si trova sul lato ovest del Peloponneso, mentre Patrasso sulla costa nord-ovest del Peloponneso. Entrambi porti fungono da collegamento con le isole del Mar Ionio, mentre Patrasso collega la Grecia anche con i porti italiani.

Il traghetto da Kyllini per Itaca opera in estate, effettuando solitamente un attraversamento giornaliero che parte alle 07:00 a.m. e arriva alle 09:35 a.m. La durata del viaggio è circa di 2,5 ore e il prezzo del biglietto è di 15,10 euro a persona.

Inoltre, vi è una partenza giornaliera dal porto di Patrasso alle 13:00 p.m. che arriva alle 17:05 p.m. La durata è di circa 4 ore e il costo del biglietto di sola andata è di 15,10 euro.

Per vostra informazione, tutti gli attraversamenti vengono effettuati con i traghetti convenzionali della compagnia Levante Ferries.

Itinerari

Perché Itaca è la destinazione perfetta

Itaca è una piccola isola del Mar Ionio, puntellata da rocce scoscese e boschi fitti. Patria di uno degli eroi più famosi della mitologia greca, Ulisse, Itaca attrae i turisti con i suoi tempi medievali, le ricche collezioni museali, e i villaggi di montagna dall’architettura tradizionale. Qui regna l’aria pulita, il sole e l’atmosfera serena e, soprattutto, le tante spiagge dal terreno particolare, circondate da massi enormi o dal verde. La maggior parte tra di loro è ideale per fare immersioni, nuoto e snorkeling. Da non mancare di visitare la spiaggia più popolare dell’isola, Filiatrò; dall’aria disinvolta, è attrezzata e si trova a soli 10-15 minuti da Vathì in automobile.

Un museo che vale la pena visitare a Itaca è Stavros con la sua collezione di articoli casalinghi, maschere in argilla e altri oggetti che, secondo la leggenda, appartenevano a Ulisse.

Da non perdere l’opportunità di visitare Aspros Gialòs, una costa bianca come la neve che contrasta con il pendio verde del Monte Niritos e il blu del mare. La spiaggia è giustamente considerata la “perla” dell’isola grazie alla sua spettacolare vista delle acque turchesi, i ciottoli di un bianco splendente e i pittoreschi dintorni. Situata tra Itaca e Cefalonia, si affaccia sulla costa est di Cefalonia, visibile anche senza binocoli. Se non vi siete già innamorati dell’isola, lo sarete una volta arrivati qui!

Traghetti operanti Itaca dai porti di terraferma (Kyllini/Patrasso)